mercoledì 27 febbraio 2013

Marocco, il mio viaggio da sogno [Blog compleanno La bussola e il diario]

Oggi vi propongo un post un po' inusuale. Non si parlerà di organizzazione, ordine e pulizie, ma di viaggi.
In questo caso del mio viaggio da sogno, quello a cui penso da due anni e che non riesco mai a realizzare. E quindi mi sfogo qui, battendo sulla tastiera i miei progetti facendo finta che presto si realizzeranno.
L'occasione mi è stata data dal secondo compleanno del blog La bussola e il diario: la vita e il viaggio.



 Lo conosco da poco ma come potevo non essere affascinata da un blog di viaggi? Colma tutta la mia voglia di movimento e mi tiene buona per un po'. Per festeggiare quindi è stato chiesto di raccontare dove ci piacerebbe andare, con chi e cosa ci piacerebbe fare. E mi potevo accontentare di commentare? No, io ci faccio un post!

Marocco

La fissa del Marocco mi è presa circa due anni fa. Non so precisamente perchè, non c'è stato un film che ha scatenato tutto, nè un libro o un'occasione particolare. Forse però la colpa ce l'ha Rayanair, perchè proprio un'estate di due anni fa ho scoperto che esiste la rotta Pisa-Fez (forse anche Pisa- Marrakech) e da lì...bum!sono partita (con la fantasia). 
Mi ricordo benissimo che era poco prima di Ferragosto, in uffico eravamo rimaste in due con l'aria condizionata a palla e nulla da fare. Così mi sono messa a cercare un po' di voli, tanto per guardare e farmi un'idea su quanto lontano si potesse andare volando low cost. Ed è così che credo sia nata la mia infatuazione.
Successivamente mi sono informata ed ho iniziato a costruire il mio viaggio immaginario; ma sono sicura che diventerà reale prima o poi.

Innanzitutto voglio andarci con mio marito, ovviamente, e preferibilmente in primavera o autunno, per non subire troppo il caldo estivo. La meta sarebbe Fez, città imperiale, che preferirei a Marrakech perchè mi dà l'idea di essere meno caotica.
Vorrei alloggiare in un riad. I riad sono alloggi tradizionali marocchini, diversi dagli hotel e bed&breakfast perchè ricavati da antiche dimore, quindi mantengono un' architettura caratteristica. Tipico di ogni riad , che significa giardino, è appunto il cortile interno, spesso adornato con fontane e piante verdi.

Image via


Vorrei passare una mattinata nel suk e comprare spezie, collane, stoffe e tappetti, anche se li odio ma sono in vacanza e chissenefrega!


Image via


Ci fermeremo anche in un hammam, perchè no si può non provare e accetterei anche lo scrub con il sapone nero che dicono fa malissimo e ti lascia in carne viva.
Ma come dicevo, siamo in vacanza e chissenefrega!

Non potrà mancare la parte gastronomica: quindi cous cous e tè alla menta che ormai mi sogno anche di notte. Mi immagino seduta al tavolo di un bar che dà su una piazza a sorseggiare il tè alla menta dopo una giornata di cammino.






E infine, dopo le dovute soste ai luoghi culturali, concluderei con un camel trek.
Si, proprio un trekking con i cammelli nel deserto. Se fosse per me farei almeno tre giorni di cavalcata ( si dice così o cammellata?) con notte in tenda sotto le stelle, ma visto che siamo in due e l'altra metà del nostro gruppo è un po' meno avventurosa, andrebbe bene anche una sola giornata.


Basterà una settimana per tutto quello che voglio fare?

Voi invece avete qualche viaggio da sogno?

2 commenti:

  1. sono stata a Marrakech un mese fa. Stupenda citta.Puoi vedere le foto sul mio blog se vuoi ;)

    http://www.cristinasurdu.com/

    RispondiElimina
  2. Grazie!Non mi sono ancora addentrata così tanto nel tuo blog,ma lo faccio subito!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati. Se vi va lasciatemi un commento con le vostre opinioni ed esperienze. Grazie!